“Per un’economia che non sia di esclusione”: l’intenzione di preghiera del Papa per aprile

http://www.vaticannews.va/it/papa/news/2018-04/papa-francesco-videomessaggio-preghiera-aprile.html#play

Nel videomessaggio, promosso dalla Rete mondiale di Preghiera per il Papa di questo mese, Francesco invita ad alzare la voce perché i responsabili della gestione economica abbiano il coraggio di rifiutare un sistema basato solo sulla redditività

Gabriella Ceraso- Città del Vaticano

E’ dedicato al lavoro e all’economia ed è intitolato “Per coloro che hanno responsabilità in materia economica” il videomessaggio per le intenzioni di preghiera del mese di aprile e diffuso oggi sul web in sette lingue. Il Papa lancia un forte appello alla responsabilità e al coraggio per cambiare il sistema economico rendendolo più attento alla persona e alla dignità.

Persona e dignità al primo posto

“L’economia”, è il monito del Pontefice in apertura del video in lingua spagnola,  “non può pretendere solo di aumentare la redditività riducendo il mercato del lavoro e creando in tal modo nuovi esclusi. Deve seguire la via di imprenditori, politici, pensatori e attori sociali che mettono al primo posto la persona umana e fanno tutto il possibile per assicurarsi che ci siano opportunità di lavoro dignitoso”.

Rifiutare un’economia di esclusione e aprire nuove strade

Da qui l’esortazione conclusiva di Francesco: “Alziamo uniti la nostra voce perché i responsabili del pensiero e della gestione dell’economia abbiano il coraggio di rifiutare un’economia di esclusione e sappiano aprire nuove strade”.