Monastero di Bose: Il cammino della Settimana Santa

http://www.monasterodibose.it/preghiera/quaresima-e-pasqua

Martedì santo

11 aprile 2017

Tracciandosi il segno della croce

Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca canterà la tua lode
Dio, fa’ attento il mio orecchio
perché ascolti la tua parola.

Le misericordie del Signore non sono finite
non sono esaurite le sue compassioni
esse sono rinnovate ogni mattina
perché grande è la sua fedeltà. Lam 3,22-23

Dio santo, Dio santo e forte
Dio santo e immortale
abbi pietà di noi.

INNO
O Cristo parola vivente

O Cristo parola vivente
splendore del volto del Padre
per te ogni cosa è creata
a te ogni cosa ritorna.

Uscito dal Padre immortale
venuto nel mondo nemico
hai posto tra noi la dimora
per darci la vita e la grazia.

Caduto a terra nel solco
qual seme di vita divina
morendo hai vinto la morte
primizia di resurrezione.

Con te noi vogliamo morire
in te ritornare alla vita
nel Soffio che tutto ricrea
saremo il Figlio di Dio.

SALMO  11
1Nel Signore io trovo rifugio
com’è possibile che voi mi diciate:
«Fuggi alla macchia come un passero
2 non vedi che i malvagi tendono l’arco»?«Ecco, aggiustano la freccia sulla corda
per colpire nel buio i retti di cuore:
3 quando sono scosse le fondamenta
il giusto che cosa può fare?».4 Ma il Signore è nella dimora del suo Santo
il Signore ha nei cieli il suo trono
i suoi occhi sempre aperti osservano
le sue pupille scrutano gli uomini.

5 Il Signore scruta il giusto e il malvagio
detesta chi ama la violenza
6 farà piovere brace, fuoco e zolfo sui malvagi
porzione del loro calice sarà vento bruciante,
7 il Signore è giusto e ama le azioni di giustizia
i giusti contempleranno il suo volto.

EVANGELO
Dal Vangelo secondo Matteo (26,1-16)

In quel tempo 1 Gesù disse ai suoi discepoli: 2 «Voi sapete che fra due giorni è la Pasqua e il Figlio dell’uomo sarà consegnato per essere crocifisso».
3 Allora i capi dei sacerdoti e gli anziani del popolo si riunirono nel palazzo del sommo sacerdote, che si chiamava Caifa, 4 e tennero consiglio per catturare Gesù con un inganno e farlo morire. 5 Dicevano però: «Non durante la festa, perché non avvenga una rivolta fra il popolo». 6 Mentre Gesù si trovava a Betània, in casa di Simone il lebbroso, 7 gli si avvicinò una donna che aveva un vaso di alabastro, pieno di profumo molto prezioso, e glielo versò sul capo mentre egli stava a tavola. 8 I discepoli, vedendo ciò, si sdegnarono e dissero: «Perché questo spreco? 9 Si poteva venderlo per molto denaro e darlo ai poveri!». 10 Ma Gesù se ne accorse e disse loro: «Perché infastidite questa donna? Ella ha compiuto un’azione buona verso di me. 11 I poveri infatti li avete sempre con voi, ma non sempre avete me. 12Versando questo profumo sul mio corpo, lei lo ha fatto in vista della mia sepoltura. 13 In verità io vi dico: dovunque sarà annunciato questo Vangelo, nel mondo intero, in ricordo di lei si dirà anche ciò che ella ha fatto». 14 Allora uno dei Dodici, chiamato Giuda Iscariota, andò dai capi dei sacerdoti 15 e disse: «Quanto volete darmi perché io ve lo consegni?». E quelli gli fissarono trenta monete d’argento. 16 Da quel momento cercava l’occasione propizia per consegnarlo.

Fai una breve pausa di silenzio

Se vuoi leggi il commento a questo vangelo fatto da un fratello o una sorella di Bose

CONTEMPLAZIONE

Verbo di Dio, Figlio dell’unzione,
il tuo Nome è profumo che si spande.

Maria di Betania unge il tuo capo e i tuoi piedi,
i discepoli non comprendono questo gesto di amore.

Maria ti riconosce povero tra i poveri,
i discepoli non riconoscono il tuo cammino verso la morte.

Maria profeticamente compie l’unzione del tuo corpo,
un discepolo ti vende per trenta denari.

Noi abbiamo ascoltato e accolto il tuo evangelo,
noi ricordiamo ciò che la donna di Betania ha fatto per te.

ORAZIONE

Dio onnipotente,
nell’ora della passione di tuo Figlio
tu hai riconciliato con te tutti gli uomini:
fa’ che la celebrazione di questo mistero
ci riveli la pazienza del tuo amore
e l’ampiezza delle tue misericordie.
Per Cristo nostro Signore.
Amen.

Ora prega il Padre nostro

Padre nostro che sei nei cieli …

Concludi facendoti il segno della croce


Musica e testi:
Ecco il Signore viene, Edizioni Qiqajon
Salterio di Bose, Edizioni Qiqajon
La preghiera dei giorni, Edizioni Qiqajon